Pubblicato in: Cultura, Libri

Da Buddha a Osho 365 insegnamenti – Alfredo Facchini

Namastè a tutti,

da oggi inizieremo a vedere ogni giorno una citazione diversa seguendo questo libro.
Per ora vi spiegherò chi erano i due grandi pensatori citati nella copertina.

BUDDHA

Il Buddha è stata una figura realmente esistente che fondò il buddismo. Il suo vero nome è Siddhartha Gautama. Egli nacque in una famiglia di stirpe principesca degli Śākya, reggitori di un piccolo territorio tributario del re di Kośala. Alla sua nascita un veggente predisse per lui un destino a due volti, sarebbe divenuto o re o trovando un mendicante, un cadavere o un vecchio decrepito sarebbe divenuto un ricercatore di verità e del Buddha ossia il svegliato, l’illuminato. Perciò dato che suo padre non voleva che suo figlio divenisse un capo religiose, lo isolò dal mondo esterno, togliendogli ogni suo capriccio, si sposò giovane ed ebbe un figlio; ma ciò non servì a nulla. All’età di 29 anni, egli riuscì a scappare ed entrò a contatto con un vecchio, un ammalato ed un morto. Tutto ciò lo portò a riflettere sulle esperienze umane che vide. Rifletté sul senso della vecchiaia, della sofferenza, della malattia e della morte. In seguito però incontrò un asceta indù che aveva rinunciato al mondo raggiungendo la pace interiore, questo lo portò a mettersi in viaggio nell’India per trovare trovare risposta alle domande esistenziali sulla vita umana.
Durante il suo viaggio incontrò numerosi asceti che vivevano di rinunce, preghiere e meditazione. Così egli per 5 anni arrivò a condurre una vita in cui mangiava solo un chicco di riso e dormendo all’aperto. Però alla fine di questo periodo comprese che questo stile di vita non avrebbe per forza condotto alla saggezza, perciò lasciò la via dell’ascetismo e si mise sotto le fronde di un albero a meditare. Mentre era là egli promise a se stesso di restarci fin quando non avrebbe raggiunto la verità e così fu. Passò ben 7 settimane in meditazione, giungendo all’illuminazione. Infatti durante la sua meditazione vide degli esseri viventi morire e rinascere, alcuni sotto spoglie felici, altri sotto spoglie miserabili per la legge universale del karma secondo cui ogni azione buona o malvagia è ricompensata oppure punita durante la vita in corso o in un’altra rinascita.
Tramite questa esperienza, egli divenne il Buddha.

OSHO
Osho nacque nel 1931 in una famiglia di mercanti. Il ragazzo era sempre stato molto irrequieto e seppur la sua bravura negli studi, raramente frequentò le lezioni.
Secondo quanto raccontò, egli raggiunse l’illuminazione all’età di 21 anni quando anch’egli sedette sotto un albero. Possessore di un’intelligenza straordinaria, durante il suo lavoro universitario, scelse al contempo di viaggiare nell’India per far polemica riguardo determinate dinamiche come il socialismo, le troppe nascite e Gandhi. Secondo Osho ciò di cui l’India aveva bisogno era il capitalismo, la scienza, la tecnologia e il controllo sulle nascite.

– Olistic Path

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...